Team CRICT

Andrea Nobili
Il prof. Andrea Nobili è Professore Associato presso il Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Modena, dove è docente di Dinamica delle Strutture e Computational Mechanics nell’ambito dei corsi di laurea e laurea magistrale in Ingegneria Civile.
Ha conseguito la laurea con lode in Ingegneria Meccanica presso l’ateneo modenese nel 1998 e quindi il dottorato di ricerca nel 2002, discutendo una tesi sull’interazione magneto-elastica.
Tra i suoi interessi di ricerca, si annovera lo studio della propagazione delle onde nei solidi, ed in particolare si focalizza sulla formalizzazione di modelli nell’ambito del comportamento dinamico di materiali con microstruttura e di strati sottili interagenti con suolo elastico.
Preponderante anche l’interesse verso la scienza e la tecnologia di materiali compositi per le costruzioni, studiando perlopiù laminati in fibra continua, prevalentemente in vetro o carbonio, in matrici inorganiche, chiamati con l’acronimo TRM/FRCM (Textile Reinforced Mortar/Fabric Reinforced Cementitious Matrix), e calcestruzzi e malte fibrorinforzati con fibre plastiche discontinue, identificati con la sigla FRC (Fibre Reinforced Concrete). In quest’ultimo settore, il Prof. Nobili detiene la titolarità di un brevetto, relativo a fibre in polipropilene con particolare sagomatura per migliorarne l’ingranamento e quindi le prestazioni meccaniche (brevetto nr.0000262442 (BO2005U000074), inventori Gamberini, Nobili, Tarantino, Salvadore). Tale brevetto è attualmente prodotto e commercializzato dalla azienda Fili&Forme Srl, via del Lavoro, 10, 41018 San Cesario sul Panaro (MO), con il nome commerciale di “Fibra Istrice” (http://www.fibreistrice.com/ibeton.html)

Valentina Volpini
Assegnista di ricerca presso il Centro Interdipartimentale di Ricerca e per i servizi nel settore delle Costruzioni e del Territorio (CRICT) – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
L’ing. Valentina Volpini è assegnista di ricerca presso il CRICT dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia dal 16 Novembre 2019.
E’ in procinto di conseguire il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Civile, Ambientale, della Cooperazione internazionale e di Matematica (Curriculum: Metodi e Modelli Matematici per l’Ingegneria) presso l’Università degli Studi di Brescia, dopo aver svolto un periodo di studio presso la School of Engineering – Cardiff University – Cardiff (UK). Ha conseguito la Laurea Magistrale in Ingegneria Civile (Curriculum: Strutturistico) il 16/02/2016 presso l’Università degli Studi di Brescia, con una tesi svolta in collaborazione con la Tandon School of Engineering – New York University – New York City (USA).
L’attività di ricerca svolta si concentra sullo studio e la modellazione matematica del comportamento di materiali innovativi elettroattivi, con principali applicazioni nell’ambito dell’ingegneria energetica, robotica, aerospaziale e biomedica, utilizzando metodi analitici (metodi matematici asintotici, modelli di chemoelettromeccanica dei continui, metodi di omogeneizzazione per materiali compositi) e metodi numerici (Elementi Finiti). Attualmente, si occupa inoltre della caratterizzazione meccanica di nuovi materiali a base cementizia, con applicazioni nell’ingegneria civile, attraverso prove sperimentali e metodi di Digital Image Correlation (DIC).